Come scegliere la giusta fotocamera | Le domande da porsi prima di acquistare

Quale fotocamera acquistare?

Normalmente chi fa questa domanda si aspetta quasi sempre una risposta secca del tipo “Compra il modello XYZ“. Ma in realtà non è così semplice. Come ho già spiegato in altri post, con la vasta scelta che c’è oggi a nostra disposizione, l’acquisto della giusta macchina fotografica è diventata un’impresa ardua. Per arrivare a una scelta più consapevole, dobbiamo prima porci delle domande. Eccone qualcuna che penso possa esservi d’aiuto.

Ti serve davvero una reflex?

Questa è sicuramente la prima domanda da porsi. Dobbiamo infatti essere consapevoli del fatto che l’acquisto di una fotocamera reflex è solo il primo passo. Una volta comprato uno strumento sofisticato come questo, dovremo imparare a usarlo, a sfruttarne la potenzialità. Non basterà semplicemente premere il pulsante per avere le foto dei nostri sogni! Inoltre è uno strumento ingombrante e pesante da portarsi dietro e sicuramente necessiterà l’acquisto graduale di ulteriori componenti e accessori (obbiettivi, flash, filtri, cavalletto, ecc).

Quindi, se il vostro scopo è quello di avere un buono strumento fotografico, ma senza doverci dedicare troppo tempo (e denaro!); se volete viaggiare leggeri e non volete investire molto tempo nello studiare tutte le funzioni del vostro nuovo acquisto… tralasciate le reflex e valutare seriamente l’acquisto di una ottima compatta o al massimo di una fotocamera bridge.

Cosa ti piace fotografare?

Questa domanda è spesso fondamentale. E’ vero che, soprattutto agli inizi, non è facile rispondere, ma se per esempio stiamo facendo il “salto” dal una compatta a una reflex, forse possiamo essere in grado farlo. Cercate di riprendere in mano le foto che avete fatto fino ad oggi e controllate i vostri scatti ponendo l’attenzione non tanto sulla loro bellezza oggettiva, ma piuttosto sul tipo di soggetto ripreso. Avete fotografato tanti paesaggi? O magari solo piante e fiori? Siete appassionati di sport? Fotografate spesso al chiuso? In base a questi criteri potrete già essere in grado di avere una prima risposta. Ecco un brevissimo riepilogo di alcune specifiche utili per alcuni tra i più diffusi generi fotografici.

Ritratto

Spesso viene sottovalutata la difficoltà di realizzare una bella foto di ritratto. A dire il vero però, più che una bella macchina fotografica, in questo genere fotografico entrano in gioco altri fattori, come ad esempio pannelli riflettenti, luci, filtri, ecc. Quindi, se questo è il vostro genere preferito, una reflex di medio livello è più che sufficiente per iniziare. Se ne avete l’occasione, comprate solo il corpo macchina (senza alcun obbiettivo di serie o in bundle) e investite subito in un’ottica di livello avanzato, come ad esempio un 70-200mm (lente molto usata per i ritratti, ma utilizzabile anche in altri ambiti).

Sport e soggetti in movimento (anche bambini!)

Scegliete una fotocamera che abbia una buona gestione degli ISO; almeno fino a 6400, in modo da usare tranquillamente la macchina a 800 o 1.600 senza avere grossi problemi di rumore. Vi serviranno anche buone performance sugli scatti in sequenza, quindi un valore di almeno 5 FPS (Frame Per Second = scatti al secondo). Metre Per la fotografia sportiva, sconsiglio ovviamente l’uso di una macchina fotografiche a ottiche fisse (compatte o bridge), ma se proprio non volete acquistare una reflex, prendete una fotocamera con uno zoom ottico di almeno 10x.

Fotografia naturalistica

Fotografare gli animali in liberà richiederà una notevole lunghezza focale; sicuramente non meno di un 200mm, ma solo da 300mm in su sarà più facile ottene risultati migliori. In questo caso va bene una reflex con sensore APS-C (non full frame) in quanto queste “soffrono” del fattore telefoto e di conseguenza allungano virtualmente la lunghezza focale degli obbiettivi. Per saperne di più potete leggere qui. Inoltre QUI trovate altri post dedicati a questo genere fotografico.

Macro fotografia

Nella fotografia macro, cioè nella ripresa molto ravvicinata di piccoli soggetti (normalmente insetti e fiori), la nitidezza è tutto. Qui davvero le compatte sono fuori gioco. L’ideale sarebbe una reflex full frame, ma considerando anche il fatto che dovremmo acquistare un’ottica specifica per la macro e un cavalletto, i costi diventano davvero elevati. Quindi la scelta potrebbe ricadere su una reflex di livello medio e un buon obbiettivo macro.

Budget?

Fissare un budget, almeno per i primi acquisti è importante. Il rischio è infatti quello di spendere tutto per la macchina e poi accorgersi di aver bisogno di altro. Ricordatevi che, insieme alla fotocamera, dovrete probabilmente acquistare fin da subito almeno 2 schede di memoria e una custodia o borsa porta fotocamera; preparatevi però a dover acquistare nel breve periodo anche un obbiettivo aggiuntivo, un cavalletto e forse una batteria di scorta. Quindi, quando andate in giro a cercare, controllate i prezzi anche di questi accessori oltre a quello della fotocamera.

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblr