Storia e Istantanee | Tutorial Lightroom

In Lightroom, come del resto anche in Photoshop, è presente una funzione denominata “Storia” che permette di controllare tutte le modifiche effettuate a una foto ed eventualmente tornare indietro, passo passo, fino anche alla foto originale. Sopra il riquadro “Storia” troviamo anche un altro riquadro denominato “Istantanee“.

Questa funzione serve a creare una o più versioni dell’immagine durante la postproduzione. Per esempio, quando avete eseguito le prime modifiche alla foto, tipo il bilanciamento del bianco e l’aggiustamento delle curve, potete salvare una istantanea e chiamarla “Inizio”. Poi potete provare ad applicare un effetto Vintage e salvare una istantanea con quel nome. E così via, fino a creare molteplici versioni della stessa foto. Attenzione però! A differenza delle “Copie Virtuali“, qui lavoriamo sempre sulla stessa foto; quindi nel nostro elenco (barra dei provini o griglia) ne vedremo sempre e solo una, cioè l’ultima versione sulla quale abbiamo lavorato.

Vediamo un esempio pratico. In questo caso, ho elaborato una mia foto fino a raggiungere una versione che mi piace. Però voglio comunque tentare altre modifiche, quindi è il momento giusto per salvare una Istantanea!

La procedura è molto semplice: basta premere sul tasto “+” del pannello “Istantanee”, digitare una descrizione e premere “Crea“.

A questo punto la mia istantanea, che in questo caso ho chiamato “Prima versione (colori)“, è salvata e appare nell’elenco.

Perfetto, ora possiamo andare avanti con le modifiche e, per esempio, provare una conversione in Bianco e Nero. Qui ho fatto le mie modifiche e ho ottenuto questo risultato.

A questo punto salvo la mia seconda istantanea e la chiamo “Versione in Bianco e Nero“. Come vedete qui sopra, nel pannello a sinistra ora sono presenti due versioni: la prima, che ho salvato con il nome “Prima versione (colori)”, e questa nuova versione in bianco e nero. Quindi, nel caso non fossi soddisfatto di questa nuova versione, con un semplice click sulla prima istantanea, potrò tornare alla mia versione a colori.

Ovviamente, se per caso volessi ripristinare tutte le modifiche e tornare alla mia versione in bianco e nero, mi basterebbe ugualmente un solo click questa volta sulla seconda versione.

La stessa cosa, la potrei ottenere utilizzando il pannello “Storia”, ma in quel caso dovrei scorrere tra le molteplici modifiche effettuate prima di ritrovare la versione intermedia che mi piaceva. In questo modo invece, mi posso creare dei punti intermedi ben precisi a cui fare riferimento durante tutta la fase della postproduzione.

 

 

Facebooktwitterpinterestlinkedintumblr