Aumentare il contrasto | Tutorial utilizzo Livelli

Premetto che questo tutorial è adatto agli utilizzatori di qualsiasi versione di Photoshop e di Photoshop Elements. La regolazione dei Livelli è infatti presente in tutte le versioni di entrambi i prodotti. L’unica differenza può essere la posizione nei menù, ma per il resto cambia davvero poco!

Partiamo quindi dalla foto originale. Si tratta di un dettaglio di un abito: l’ho presa come esempio in quanto presenta una grande sezione di nero e grigio scuro, in contrasto con i colori molto accessi dei ricami come il rosso, il blu e il giallo.

Questa immagine, oltre a essere un po’ scura, risulta piatta. Il nero potrebbe anche andare bene, ma i colori non rendono a pieno la loro vivacità. In pratica la foto risulta poco contrastata. Vediamo allora come agire su di essa utilizzando i Livelli.

Creiamo un nuovo livello di tipo “Livelli” (scusate il gioco di parole, ma la colpa è dei traduttori di Adobe! ndr). Io l’ho fatto dal menu contestuale che appare premendo il pulsante destro sull’icona “Crea livello di regolazione” (figura di sinistra). Ma come si vede nell’immagine sotto (a destra), la stessa voce la troverete nei menu; ad esempio in Photoshop CS4 è nel menu “Livello” -> “Nuovo Livello di regolazione” -> “Livelli“.

Vediamo subito che, in questo caso, l’istogramma è ovviamente molto “spostato” sulla sinistra, cioè verso i toni scuri. Mentre la parte riservata alle alte luci è praticamente a zero. Questo vuol dire che una parte dell’immagine può essere “scartata”, contrastando maggiormente la parte rimanente.

Per farlo basterà spostare l’indicatore delle alte luci nei livelli di input (triangolo bianco) verso sinistra, fino a fargli raggiungere la parte del grafico dove si inizia ad avere informazioni; cioè dove la curva comincia a crescere.

Come si vede dal risultato riportato qui sotto, la foto si è notevolmente schiarita, “accendendo” i colori dei ricami. Nonostante che insieme ai colori si siano schiariti anche i grigi e i neri, il contrasto è aumentato; in generale la foto è migliorata e potrebbe anche andare già bene così. Ma noi potremmo anche voler riportare i colori scuri alla loro tonalità originale, senza però perdere troppa vivacità nei ricami.

Agiamo allora sul cursore centrale, spostandolo verso destra; aggiustiamo cioè i toni medi portandoli dove il grafico è più basso.

Come vedete basta solo un leggero spostamento;  attenzione a non avvicinare troppo i due cursori in quanto questo andrebbe a generare troppo contrasto. Ecco cosa ho ottenuto con un leggero spostamento dei toni medi.

Il risultato è che i colori sono rimasti vivi e allo stesso tempo anche i toni scuri sono migliorati, dando origine a un foto più contrastata rispetto all’originale. Per maggiore chiarezza ecco le tre foto affiancate.

Che preferiate la seconda versione alla terza o viceversa, sicuramente riconoscerete che entrambe risultano migliori di quella originale. Ovviamente, come sempre, non esiste una regola generale da applicare a tutte le foto; ogni immagine è un caso a parte. L’importante è però capire in linea di massima cosa accade a una foto quando si utilizza un dato comando e quale di questi ci potrebbe dare il risultato migliore. In questo modo saremo in grado di risparmiare diverso tempo da passare a fare foto invece che a correggerle!

 

Facebooktwitterpinterestlinkedintumblr