Clonare e duplicare le persone | Tutorial Photoshop

Oggi vi propongo un rapido tutorial per realizzare una foto dove la stessa persona compare più volte all’interno dello stessa immagine, come se fosse stata clonata. In realtà però in questo caso il famoso “timbro clone” di Photoshop non c’entra… Qui il trucco è molto più semplice!

Ma andiamo per gradi… Per prima cosa vediamo un esempio di cosa possiamo realizzare.

Altalena

Attrezzatura

Partiamo come sempre da cosa ci serve:
– fotocamera digitale (meglio una reflex, ma anche una bridge o una compatta possono andare bene)
– cavalletto
Finito! Facile no?

Regolazione della fotocamera

Una volta montata la fotocamera sul cavalletto, la prima accortezza va dedicata all’inquadratura. Assicuratevi che tutti i punti dove posizionerete il soggetto siano inclusi nell’inquadratura: non sarà infatti possibile spostare la fotocamera durante i passi successivi.

A questo punto facciamo degli scatti prova, regoliamo bene l’esposizione cercando di utilizzare diaframmi chiusi (Es. f/8) per avere sufficiente profondità di campo e, cosa fondamentale, fissiamo la messa a fuoco. Per chi è già abbastanza esperto, l’ideale sarebbe usare il fuoco in manuale mettendo a fuoco un punto intermedio; nell’esempio sopra potrebbe il centro del gazebo di altalene. A questo punto “blocchiamo” la messa a fuoco mettendo appunto il fuoco su Manuale (tastino M sull’obiettivo); cosi facendo, quando scatterete le vostre foto la macchina non regolerà la messa a fuoco tutte le volte, ma la lascerà regolata su come l’avete impostata voi. Se preferite restare in automatico o se magari state usando una compatta (che non è detto possa eseguire questa operazione) non preoccupatevi: impostando un diaframma molto chiuso (f/11 o anche di più), avrete comunque buone possibilità che la foto risulti comunque tutta a fuoco. Se poi non avete dimestichezza nemmeno con l’impostazione dei diaframmi, provate ad usare il programma automatico “Panorama”; vedrete che sarà lui a impostare un’ampia profondità di campo al posto vostro!

Lo scatto (o meglio: gli scatti!)

Ed ecco svelato il trucco… Eseguiamo più scatti con il soggetto posizionato nelle diverse zone della nostra inquadratura: vedremo dopo come unire il tutto con Photoshop. Per tornare all’esempio sopra, io ho eseguito 6 scatti con il soggetto posizionato sulle 6 diverse altalene. Ecco i singoli scatti che ho fatto.

tuttelefoto

In questa fase è importante che tutte le foto siano il più omogenee possibile. Per questo è bene tenere fisse fotocamera, esposizione e messa a fuoco, possibilmente scattando tutto in Manuale. Possiamo anche non farlo, però il successivo lavoro di post produzione potrebbe risultare più complesso, in quanto dovremo uniformare singolarmente ogni foto alle altre prima di unirle.

Post-produzione in Photoshop

In realtà io ho usato Photoshop Elements, ma la cosa cambia di poco o nulla. L’unica fase in cui la versione top di Photoshop vi può aiutare è l’apertura di tutti i file insieme. In questa versione è infatti possibile utilizzare la voce presente nel menu File->Script->Carica file in serie. In questo modo, tutte le foto saranno aperte in un unico file e ogni foto rappresenterà un livello. In Elements la cosa va eseguita a mano aprendo il primo file e poi eseguendo il comando File->Inserisci per ogni singola foto. Comunque sia il risultato finale non cambierà e sarà quello che vedete qui sotto, cioè quello di avere un livello per ogni foto.

Livelli1

Ovviamente a video vedremo solo la prima foto (primo livello in alto), che “nasconderà” tutti gli altri livelli sottostanti. Quindi, la prima cosa da fare adesso, è creare una Maschera di Livello. Questo strumento ci permetterà di nascondere (o mantenere visibile) solo una specifica parte della nostra foto. Per creare la maschera è sufficiente premere l’apposito pulsante presente in fondo al pannello Livelli.

Livelli2_maschera

strumentiA questo punto dobbiamo cliccare sulla maschera (il rettangolo bianco alla destra della nostra immagine nel pannello Livelli). Adesso che abbiamo selezionato la maschera iniziamo a “dipingere” sul nostro soggetto utilizzando lo strumento “Pennello”, facendo attenzione sostanzialmente a due cose: la prima è che l’impostazione dei colori sotto la barra degli strumenti sia come indicato in figura, cioè il nero sia impostato come colore primario e il bianco come secondario. Questo ci permetterà di “cancellare” il nostro soggetto dall’immagine rendendo visibile l’immagine presente nel secondo livello. La seconda cosa a cui prestare attenzione è quella di cancellare completamente il soggetto, compresa la sua ombra, senza però sforare troppo. (Tranquilli, è solo una situazione temporanea!). Per eseguire un lavoro preciso sappiate che, nel caso esageraste nel cancellare, potete rimediare facilmente. E’ infatti sufficiente invertire i colori, portando il bianco in primo piano e il nero come secondario, per invertire la funzionalità del pennello e ripristinare ad ogni passaggio ciò che abbiamo erroneamente tolto in precedenza.

cancellare

Quando avrete cancellato completamente il soggetto, premete la combinazione di tasti Ctrl+I che corrisponde al comando “Inverti” di Photoshop (fate attenzione ad avere sempre selezionata la maschera); così facendo la parte rimossa tornerà visibile e tutto il resto verrà cancellato. Il risultato sarà che, della prima foto sarà visibile solo il soggetto, mentre tutto il resto sarà rimosso rendendo visibile la foto presente nel secondo livello. In pratica… abbiamo effettuato la prima “clonazione”!

Livelli3_maschera_invertita

Risultato1

A questo punto eseguiamo lo stesso passaggio per la seconda foto.
Creiamo la maschera, cancelliamo il soggetto e invertiamo la maschera.

Livelli_seconda_maschera

Risultato2

E così per tutte le foto fino a ottenere il risultato voluto.
Alla fine la situazione dei livelli dovrebbe risultare simile a questa.

Livelli5_finale

E la foto, come abbiamo visto all’inizio, sarà più o meno così…

Altalena

Ecco infine altri esempi di foto realizzate con la stessa tecnica…
come capita spesso in fotografia, il limite è solo la vostra immaginazione!

3leo

 

pistola2

 

uova

 

Mela2

 

Facebooktwitterpinterestlinkedintumblr

  3 comments for “Clonare e duplicare le persone | Tutorial Photoshop

  1. tuttoleo
    3 aprile 2013 at 08:25

    Grazie! :)

  2. 3 aprile 2013 at 08:14

    Scusami ho sbagliato il sito web e’ questo !!

  3. 3 aprile 2013 at 08:09

    Ottimo !!!! Chiarissimo come sempre grazie.

Comments are closed.