Finalmente, dopo un bel po’, sono riuscito a tornare in strada con tutto il tempo e la libertà necessari per guardarmi intorno con al collo la mia ormai fedele Fuji X-T20. E, mentre passeggiavo per il centro di Firenze, ho visto uno squarcio di luce che attraversava Via dei Calzaiuoli. Ci ho passato diverso tempo e sono riuscito a cogliere qualche scatto.   Read More →

Si tratta di una macchina fotografica in stile Rolleiflex costruita (quasi) interamente con i mitici mattoncini del Lego; e la cosa bella è che scatta vere foto istantanee in stile “Lomo“! L’autore di questa chicca è un signore di Hong Kong conosciuto come “Albertino” che, ovviamente, è molto appassionato di fotografia analogica e che, dopo aver sperimentato con fotocamere Fujifilm Instax Mini e Wide, ha deciso di intraprendere questo progetto assai più ambizioso. Come si può leggere nella sua intervista rilasciata a Lomography, il tutto è nato quando ha visto un suo vicino di casa buttare via un sacco pieno di mattoncini del Lego. In quel momento era alle prese con altri esprimenti sulla fotografia istantanea e, assistendo a quella scena, gli è venutoRead More →

Con l’avvento del digitale e soprattutto delle reflex e mirrorless di fascia media, si parla sempre più spesso di “rumore” e (sbagliando!)  si tende sempre a spulciare ogni singola immagine in cerca di foto perfette, al massimo della nitidezza. Qui vi indico alcuni articoli trovati in rete per approfondire l’argomento: – http://www.spaziomac.it/guide-e-tutorials/altre-guide-generiche/729-guida-il-rumore-nella-fotografia.html – http://www.abc-fotografia.com/abc/neatimage.htm – http://www.mixyourshot.com/2010/06/come-ridurre-il-disturbo-delle-fotografie-digitali-scattate-ad-alti-iso/ – http://www.nadir.it/tecnica/RUMORE_2/rumore.htm Noi sappiamo che di norma si dovrebbe tenere sempre il valore (o velocità) ISO il più basso possibile, proprio per evitare un effetto “grana” sulla foto; ma è anche vero che ogni regola è soggetta a deroghe! In effetti, in alcune occasioni, è invece molto comodo utilizzare la macchina in Av (priorità di apertura del diaframma) o anche M (in manuale) regolando tempi eRead More →