Quasi tutti noi, quando ci vediamo in una foto, pensiamo sempre di essere venuti male. Spesso però non dipende dal nostro aspetto, ma bensì da altri fattori che entrano in gioco quando ci viene puntato addosso un obiettivo. Vediamone allora alcuni e soprattutto come affrontarli al meglio. 1) Quando siete in piedi, cercate di rilassarvi senza aver paura del fotografo e della sua fotocamere, anche se è una reflex enorme con un un super flash montato sopra. La posizione più fotogenica da assumere in questo caso è quella di 3/4 rispetto al fotografo, spostando il peso su una gamba. 2) Se invece siete seduti, girare leggermente il corpo da una parte, mantenendo lo sguardo leggermente sopra la fotocamera. 3) ImparateRead More →

Oggi vi voglio parlare di un amico. Massimiliano è un architetto pratese appassionato di fotografia che si è avvicinato ad essa anche grazie a uno zio fotografo e all’esperienza passata lavorando in negozi di fotografia e come fotografo di cerimonie e matrimoni. A un certo momento però, dopo altre esperienze legate al mondo della fotografia, improvvisamente tutto è finito, sostituendo alla fotografia il lavoro e la famiglia. Poi, nel 2017, incontra per caso “Il Bacchino”, il prestigioso Fotoclub di cui anche io faccio parte e dove ovviamente ci siamo conosciuti. Da lì incomincia a scoprire nuove tecniche fotografiche, affronta il passaggio dall’analogico al digitale, ma soprattutto fa “amicizia” con la Street Photography. Comincia allora a frequentare corsi, workshop, e aRead More →

Trovo molto creativo il progetto “Crowded Fields” di questo fotografo americano. Per realizzarlo forse si è posto come scopo quello di fotografare ogni attimo saliente degli avvenimenti sportivi a cui assiste. Sembra impossibile, ma lui ci è riuscito in un solo scatto! In realtà, ovviamente, non è proprio così. La sua tecnica è una sorta di evoluzione di un Time-Lapse. Esegue infatti centinaia, a volte migliaia, di scatti a diversi intervalli di tempo per tutta la durata dell’evento. Dopodiché inizia il lavoro di post-produzione, in modo da unire tutte le immagini in un’unica spettacolare foto. Con questa tecnica Pelle Cass riesce così a mostrare ogni evento al quale assiste in modo unico e caratteristico. Ovviamente non stiamo parlano di fotografiaRead More →

Articolo a cura diFotografare in Digitalewww.fotografareindigitale.com Introduzione Le regole, nella composizione fotografica, non sempre vanno rispettate. Una fotografia tecnicamente perfetta potrebbe essere noiosa così come al contrario un’immagine catturata al volo potrebbe catturare profondamente l’attenzione di un osservatore. Ovviamente conoscere le regole è importante se non fondamentale: conoscerle per romperle, oserei dire. Ma quali sono le più importanti, o meglio, quelle che possono aiutare i fotografi nel migliorare le proprie composizioni? 1) Le linee diagonali Utilizzare le linee diagonali può essere un modo molto efficace per indirizzare l’occhio di chi guarda un’immagine verso il punto focale della stessa. Ovviamente una linea non deve essere qualcosa di artificioso quanto piuttosto un elemento della scena che si sta fotografando, magari adeguatamente sistemato nellaRead More →

1) Cavalletto obbligatorio Data la distanza ravvicinata e il tipo di soggetto ripreso, nella fotografia macro l’utilizzo del cavalletto è davvero obbligatorio. E non solo per tenere immobile la fotocamera in fase di scatto ma anche perchè, una volta individuato il soggetto, spesso si dovrà attendere molto prima di trovare lo scatto giusto.   2) Lavorare in priorità di diaframma Come nei ritratti, anche nella macro lo sfondo sfuocato è un elemento che ci aiuta molto a mettere in risalto il nostro soggetto. Per avere un piacevole effetto bokeh possiamo lavorare alla massima apertura possibile, cosa che ci aiuterà anche ad avere tempi di scatto più rapidi. Chi non avesse praticità con la fotocamera e non se la sentisse di lavorare totalmente inRead More →

Le linee, se utilizzate correttamente, aiutano in modo davvero significativo la composizione fotografica. E risultano anche un metodo molto efficace per aumentare in modo significativo l’impatto delle proprie immagini. Le linee, infatti, possono condurre l’occhio attraverso la fotografia stessa, facendo rimanere l’attenzione dello spettatore concentrata sull’immagine. Esistono sostanzialmente quattro metodi di utilizzo delle linee: orizzontali, verticali, diagonali e irregolari. Linee orizzontali Le linee orizzontali tendono ad indicare un senso di uniformità e costanza. Questo tipo di composizione è utilizzata quando si vuole comunicare un senso di eternità o comunque di mancanza di cambiamenti in un’immagine, come se si fosse fermato il tempo. Inoltre, questo tipo di linee, possono servire anche a fornire un contrasto con le eventuali parti in movimento presenti nella foto. LineeRead More →

Cosa aspettarci dal nostro Galaxy Inutile dire che gli smartphone sono ormai diventati veri e propri strumenti fotografici a tutti gli effetti e che la maggior parte delle immagini catturate nel mondo proviene proprio da questi dispositivi. Tra le molteplici prestazioni che questi strumenti ci mettono a disposizione, al pari delle compatte più evolute, troviamo quasi sempre le classiche funzioni “Panorama”, “Ritratto”, “Paesaggio”, ecc. Oggi ho voluto provare la funzione HDR presente nel Samsung Galaxy S4. Come sapete questo smartphone è dotato di un ampio display a 16 milioni di colori e di una fotocamera con un sensore da 13 megapixel che lo rendono in pratica una potente e compatta macchina fotografica. Già utilizzandolo in modalità completamente automatica si ottengono infatti risultati eccellenti in quasi tutte le situazioni.Read More →

Oggi affrontiamo un altro tema classico della fotografia: i fiori. Soggetto assai facile da trovare, soprattutto in questo periodo, non è nemmeno tra i più difficili da fotografare. Se poi seguiamo qualche piccola accortezza, potremmo migliorare di molto i nostri risultati. Consigli di base Esistono diversi modi di fotografare un fiore. Il più classico prevede di stare molto vicino al soggetto e di aprire al massimo il diaframma (che equivale a impostare il valore di apertura ‘f’ al più basso possibile), in modo da abbassare la profondità di campo e avere un bello sfondo sfocato. Ma, come accade spesso, è sempre bene sperimentare. Provate ad esempio a usare tempi lenti (circa 1/30 di secondo o anche meno) magari in unaRead More →

Oggi vi propongo un rapido tutorial per realizzare una foto dove la stessa persona compare più volte all’interno dello stessa immagine, come se fosse stata clonata. In realtà però in questo caso il famoso “timbro clone” di Photoshop non c’entra… Qui il trucco è molto più semplice! Ma andiamo per gradi… Per prima cosa vediamo un esempio di cosa possiamo realizzare. Attrezzatura Partiamo come sempre da cosa ci serve: – fotocamera digitale (meglio una reflex, ma anche una bridge o una compatta possono andare bene) – cavalletto Finito! Facile no? Regolazione della fotocamera Una volta montata la fotocamera sul cavalletto, la prima accortezza va dedicata all’inquadratura. Assicuratevi che tutti i punti dove posizionerete il soggetto siano inclusi nell’inquadratura: non saràRead More →

Premessa Si sente dire spesso che, per realizzare una bella foto in bianco e nero, dobbiamo imparare a “vedere in bianco e nero“. Ma cosa vuol dire esattamente? In realtà come concetto è abbastanza semplice: dobbiamo capire come appariranno i colori che siamo abituati a vedere normalmente, una volta convertiti in b/n. Questo perchè, mentre di colori ne abbiamo a disposizione circa 16 milioni, in una foto in bianco e nero il tutto si ridurrà a soli 255 livelli di luminosità, che andranno dal pieno nero al completamente bianco. L’importanza del “vedere in bianco e nero” In una foto in b/n avere dei colori contrastanti è fondamentale per ottenere un buon risultato. E imparare a “vedere in bianco e nero” è l’unico sistema per capireRead More →