Contrariamente a quanto si possa pensare, questo strumento di Lightroom non è uno strumento per il fotoritocco, ma bensì un potente aiuto per eseguire operazioni ripetitive su più immagini. Un classico esempio potrebbe essere quello di dover assegnare la stessa parola chiave a più foto. Ovviamente ci sono diversi modi per farlo, ma uno dei più rapiti ritengo sia proprio quello di usare lo strumento “Pittore“. Questa funzione è rappresentata da una bomboletta spray presente nella barra degli strumenti della griglia (se non vedete la barra premete il tasto “T” in visualizzazione Libreria). Attivando questo pulsante avremo la possibilità di scegliere quale caratteristica applicare alle nostre foto: in questo caso scegliamo “Parole chiave“, ma come si vede qui sotto ce neRead More →

A ognuno il suo backup! Partiamo subito dal presupposto che (ahimè!)  è praticamente impossibile proteggere al 100% le nostre foto. Non per nulla si dice che il mondo dei fotografi sia diviso in due: quelli che hanno perso delle foto e quelli che le perderanno!  Diciamo però che possiamo partire con l’essere ad alto rischio di perdita dei dati, passando a un rischio medio, fino ad arrivare a un rischio molto basso. E ovviamente in questo caso la prima domanda da porsi è: “Quanti soldi e quanto tempo voglio spendere per mettere al sicuro le mie foto?” Configurazione minima del PC (Windows/Mac) Per diletto | Fotografie di famiglia e vacanze Tenete le foto su un disco esterno e lavorate direttamente su quello. Il lavoroRead More →

Quasi tutti noi, quando ci vediamo in una foto, pensiamo sempre di essere venuti male. Spesso però non dipende dal nostro aspetto, ma bensì da altri fattori che entrano in gioco quando ci viene puntato addosso un obiettivo. Vediamone allora alcuni e soprattutto come affrontarli al meglio. 1) Quando siete in piedi, cercate di rilassarvi senza aver paura del fotografo e della sua fotocamere, anche se è una reflex enorme con un un super flash montato sopra. La posizione più fotogenica da assumere in questo caso è quella di 3/4 rispetto al fotografo, spostando il peso su una gamba. 2) Se invece siete seduti, girare leggermente il corpo da una parte, mantenendo lo sguardo leggermente sopra la fotocamera. 3) ImparateRead More →

Intanto, cosa’è una liberatoria fotografica? Si tratta di una dichiarazione scritta che il soggetto fotografato rilascia al fotografo e con la quale lo autorizza a pubblicare la propria immagine. Ovviamente non sempre è necessaria una liberatoria; a tal proposito riporto qui di seguito i due articoli della Legge 633/41 riguardanti questo argomento. Notate bene che non si parla della recente legge sulla privacy (come pensano in molti) ma di una legge del 1941 sul diritto d’autore. Art. 96 | Il ritratto di una persona non può essere esposto, riprodotto o messo in commercio, senza il consenso di questa, salve le disposizioni dell’articolo seguente. Art. 97 | Non o occorre il consenso della persona ritrattata quando la riproduzione dell’immagine è giustificataRead More →

Diritti, obblighi, privacy… In un’epoca di diffusione e condivisione continua di immagini, a tutti è capitato di sentire queste frasi, oppure di domandarsi cosa è lecito e cosa è vietato fotografare, cosa è permesso pubblicare sui social, su un sito, in un libro e per quali fotografie dobbiamo essere autorizzati. Questo manuale vi aiuta a comprendere cosa e come potete (o non) liberamente fotografare, quali sono le regole sul ritratto fotografico, quale uso potete legittimamente farne, quali sono i vostri diritti e quali gli obblighi da rispettare e come è consigliato attrezzarsi per evitare brutte sorprese. Acquistalo su emusebooks!Read More →

Ormai ci siamo abituati a maneggiare apparecchiature tecnologiche di valore consistente con una certa (a volte decisamente troppa) disinvoltura. Ecco allora qualche consiglio per evitare o, meglio, diminuire il rischio che accadano spiacevoli incidenti alla vostra fotocamera digitale. 1) Ricordarsi di spegnere la fotocamera prima di collegare o rimuovere un accessorio Prima di cambiare obiettivo, rimuovere la memory card, ma anche collegare o scollegare il flash o qualsiasi altro tipo di accessorio, è bene ricordarsi sempre di spegnere la fotocamera. Questo perché, qualsiasi intoppo possa avvenire durante l’operazione, è molto meno probabile che arrechi danni alla fotocamera se questa è spenta. 2) Rimuovi la batteria se sai che non userai la fotocamera per un lungo periodo Questa precauzione vale in generale per tutte le apparecchiature alimentate a batteria. Le batterieRead More →

Articolo a cura diFotografare in Digitalewww.fotografareindigitale.com Introduzione Le regole, nella composizione fotografica, non sempre vanno rispettate. Una fotografia tecnicamente perfetta potrebbe essere noiosa così come al contrario un’immagine catturata al volo potrebbe catturare profondamente l’attenzione di un osservatore. Ovviamente conoscere le regole è importante se non fondamentale: conoscerle per romperle, oserei dire. Ma quali sono le più importanti, o meglio, quelle che possono aiutare i fotografi nel migliorare le proprie composizioni? 1) Le linee diagonali Utilizzare le linee diagonali può essere un modo molto efficace per indirizzare l’occhio di chi guarda un’immagine verso il punto focale della stessa. Ovviamente una linea non deve essere qualcosa di artificioso quanto piuttosto un elemento della scena che si sta fotografando, magari adeguatamente sistemato nellaRead More →

1) Cavalletto obbligatorio Data la distanza ravvicinata e il tipo di soggetto ripreso, nella fotografia macro l’utilizzo del cavalletto è davvero obbligatorio. E non solo per tenere immobile la fotocamera in fase di scatto ma anche perchè, una volta individuato il soggetto, spesso si dovrà attendere molto prima di trovare lo scatto giusto.   2) Lavorare in priorità di diaframma Come nei ritratti, anche nella macro lo sfondo sfuocato è un elemento che ci aiuta molto a mettere in risalto il nostro soggetto. Per avere un piacevole effetto bokeh possiamo lavorare alla massima apertura possibile, cosa che ci aiuterà anche ad avere tempi di scatto più rapidi. Chi non avesse praticità con la fotocamera e non se la sentisse di lavorare totalmente inRead More →

La curiosità era troppa e così, trascinato dal fascino del “fai da te” e dal rilancio della pellicola, ho acquistato la reflex forse più economica sul mercato: la Konstruktor della Lomography. Per chi non lo sapesse, questa toy camera è a tutti gli effetti una reflex 35mm, anche se praticamente costruita tutta in plastica. Inoltre non ha regolazioni di alcun tipo, se non un’approssimativa messa a fuoco manuale utile per quando si fotografa soggetti vicini. E’ dotata di un unico obiettivo da 50mm e scatta sempre con la stessa coppia tempo/diaframma: 1/80 di secondo a f/10 come apertura. Ma la cosa più interessante è che ce la dobbiamo montare da soli in quanto a casa non vi arriva la fotocamera, ma bensì un veroRead More →

Le linee, se utilizzate correttamente, aiutano in modo davvero significativo la composizione fotografica. E risultano anche un metodo molto efficace per aumentare in modo significativo l’impatto delle proprie immagini. Le linee, infatti, possono condurre l’occhio attraverso la fotografia stessa, facendo rimanere l’attenzione dello spettatore concentrata sull’immagine. Esistono sostanzialmente quattro metodi di utilizzo delle linee: orizzontali, verticali, diagonali e irregolari. Linee orizzontali Le linee orizzontali tendono ad indicare un senso di uniformità e costanza. Questo tipo di composizione è utilizzata quando si vuole comunicare un senso di eternità o comunque di mancanza di cambiamenti in un’immagine, come se si fosse fermato il tempo. Inoltre, questo tipo di linee, possono servire anche a fornire un contrasto con le eventuali parti in movimento presenti nella foto. LineeRead More →