Effetto “grana” su foto digitali | Tutorial Photoshop/Lightroom

L’effetto grana è utilizzato principalmente nelle foto in bianco e nero digitali per tentare di dargli quel tocco di “analogico” di cui abbiamo spesso tanta nostalgia (e non voglio certo stare qui a disquisire sul confronto tra analogico e digitale, tema padre di infinite discussioni).

In realtà lo si usa per diversi scopi di postproduzione: dal vintage, al vero e proprio invecchiamento di foto moderne. Ecco allora un paio di metodi su come applicarlo alle vostre foto utilizzando i due software di Adobe più utilizzati dai fotografi.

Tutorial Lightroom

In LR, dobbiamo ovviamente lavorare nel modulo Sviluppo; qui troviamo un pannello dedicato agli Effetti e in particolare alla Granulosità.

Il comando “Fattore” è quello che definisce l’intensità dell’effetto. Onde evitare di sciupare troppo la foto cercate di rimanere sempre tra il 20 e il 50.

Il secondo comando definisce appunto la Dimensione della grana: anche qui cercate di non esagerare se non volete ritrovarvi con una foto a pallini!

Infine il Disturbo. Questo comando è molto interessante: io lo definisco il “simulatore di analogico“. L’effetto grana di per sé infatti potrebbe sembrare un po’ piatto in quanto molto uniforme e ripetitivo. Con il comando Disturbo, in pratica, cambiamo il pattern applicato alla grana il che rende l’effetto più realistico e simile (nei limiti del possibile) a quello che dava la pellicola in bianco e nero.

Per darvi un’idea migliore di quello che è possibile fare con questi comandi, ecco un esempio pratico: a sinistra l’immagine originale, a destra quella a cui è stata applicata una grana.

Come vi ho detto, è sempre bene non esagerare troppo con l’applicazione del disturbo, in quanto si rischia di sciupare una foto più che renderla accattivante. Ci sono però due casi dove si può “osare” un po’ di più:
1) se lavorate con immagini a risoluzione molto alta (in questo caso infatti per notare l’effetto sarà necessario accentuarlo molto)
2) se volete stampare la foto (in stampa l’effetto grana si attenua un pochino rispetto a quello che si vede a video, quindi a volte è necessario rafforzarlo un po’)

Tutorial Photoshop

In PS l’effetto grana si applica sostanzialmente utilizzando un filtro “disturbo“. Ecco un interessante video tutorial in italiano che lo spiega in dettaglio. L’unico appunto che farei sul video è che, per creare la grana, utilizza uno sfondo grigio al 50%; ecco, forse io avrei scelto un grigio 18%, più simile alla grana analogica. Ma sta a voi provare!

Facebooktwitterpinterestlinkedintumblr