Guest Post [Nico Coratella]

Solitamente quando ci troviamo di fronte a belle foto ci chiediamo: “Chissà con che macchina saranno state realizzate? O quale attrezzatura da paura il fotografo possiede.. “
Beh ragazzi io non ho attrezzatura migliore del mio occhio.. La mia fotocamera è una semplice reflex entry level che assolve pienamente la sua funzione, “congelare una parentesi di realtà”. Generalmente preferisco usare diaframmi molto aperti per ridurre la profondità di campo in modo da accentuare la tridimensionalità dell’immagine. Per il resto fa tutto il mio colpo d’occhio, cerco di trovare un altro punto di vista, di dare l’anima all’inanimato fotografando anche gli oggetti più impensabili. Lascio all’astante la facoltà di interpretare secondo le proprie esperienze e background culturale le mie foto, ma aggiungendo un piccolo tip, una piccola frase, do una chiave di lettura a quello che io ho scritto con la luce. Dopotutto che cos’è la fotografia se non la scrittura con la luce?

Quando incominci a non guardare più coi tuoi occhi, ma con quelli del tuo obiettivo, tutto ciò che ti circonda ti appare diverso.. L’insetto che calpestavi sotto le tue adidas tutt’un tratto ti sembra più interessante, la fastidiosa sabbia che ti sporcava i piedi ora te li accarezza, e ti meravigli a guardare il gioco di ombre che crea sulla spiaggia. Le nuvole che portavano pioggia, ora come specchi riflettono i colori del tramonto e dici:”che meraviglia!!”..Se cominciare a far foto vuol dire questo, allora ne vale la pena..
[nico coratella]


Nico Coratella lo trovi anche qui:

Flickr

Facebook

 

Facebooktwitterpinterestlinkedintumblr