Il nuovo manuale del fotografo | John Hedgecoe

Dall’invenzione della prima macchina “dagherrotipo“, risalente ai primi dell’800, alle fotocamere digitali di ultima generazione, è evidente l’enorme balzo in avanti che ha fatto la fotografia.
Eppure il meccanismo è rimasto pressochè identico. Si certo, sono cambiati gli strumenti, ma il funzionamento è sempre lo stesso. Far entrare la luce da un foro per impressionare un supporto e avere così un’immagine da visualizzare.

Quindi, dalle scatole di legno con lastre ai sali d’argento alle fotocamere in lega di magnesio con sensori CMOS, infondo, non è cambiato poi molto… E personalmente me ne sono accorto di recente, quando ho rispolverato un “vecchio” libro trovato in una biblioteca comunale. Ed è proprio quello che vi suggerisco oggi.

“Il nuovo manuale del fotografo”
di John Hedgecoe

Ovviamente il mio consiglio non è tanto quello di cercare esattamente questo libro, ma piuttosto quello di rispolverare i concetti base su cui si basa la fotografia, dimenticando per un po’ tutta la tecnologia che oggi la circonda.

Buona luce!

Facebooktwitterpinterestlinkedintumblr