Strumento Rimozione Macchie – Tutorial Lightroom

Questo post è dedicato a una “fan” che recentemente mi ha chiesto informazioni sull’utilizzo di Lightroom (LR). Ecco allora che oggi vi propongo un tutorial sull’utilizzo dello strumento “Rimozione Macchie“, presente appunto in LR e in particolare nella scheda “Sviluppo” (in alto a destra). Questo strumento si potrebbe quasi definire un “surrogato” del timbro clone di Photoshop (anche nella versione Elements). Il suo scopo è però un po’ diverso anche se, in alcuni casi, si possono ottenere gli stessi risultati. Vediamo un esempio.

Prendiamo questa foto di ritratto dove, aumentando lo zoom al 100%, si notano vicino alla bocca dei piccoli difetti della pelle.

Il nostro scopo, in questo caso, è quello di rimuovere questi piccoli difetti rendendo la pelle più liscia e morbida. Ovviamente, prima di tutto, selezioniamo la foto nella nostra Libreria, dopodichè passiamo alla scheda Sviluppo. Poi selezioniamo lo strumento “Rimozione Macchie” e posizioniamo il pennello sul difetto da rimuovere. Controlliamo le impostazioni e, in particolare, le dimensioni (adattarle in modo da coprire completamente almeno una singola macchia), l’opacità che deve essere tra 90 e 100 e, cosa più importante, che sia selezionata l’opzione “correggi” e non “clona”.

Quando saremo sicuri delle impostazioni, anche se sarà comunque possibile modificarle successivamente, clicchiamo col mouse; vedremo così apparire un secondo cerchio di selezione. Questo secondo cerchio rappresenta la posizione della foto che verrà utilizzata per correggere il difetto. Trascinare il cerchio su una parte “pulita” della pelle e premere invio per confermare.

 

Come si vede nell’immagine sopra, le macchie sono sparite; a questo punto basterà ripetere l’operazione su tutto il viso fino a ottenere il risultato voluto.

Se invece di rimuovere piccoli difetti, si desidera rimuovere interi oggetti dall’immagine, provate a utilizzarlo con l’opzione “clona“. Non sarà proprio come in Photoshop, ma può essere di grande aiuto anche questo strumento… e soprattutto è molto più rapido da utilizzare!

Facebooktwitterpinterestlinkedintumblr