1) Cavalletto obbligatorio Data la distanza ravvicinata e il tipo di soggetto ripreso, nella fotografia macro l’utilizzo del cavalletto è davvero obbligatorio. E non solo per tenere immobile la fotocamera in fase di scatto ma anche perchè, una volta individuato il soggetto, spesso si dovrà attendere molto prima di trovare lo scatto giusto.   2) Lavorare in priorità di diaframma Come nei ritratti, anche nella macro lo sfondo sfuocato è un elemento che ci aiuta molto a mettere in risalto il nostro soggetto. Per avere un piacevole effetto bokeh possiamo lavorare alla massima apertura possibile, cosa che ci aiuterà anche ad avere tempi di scatto più rapidi. Chi non avesse praticità con la fotocamera e non se la sentisse di lavorare totalmente inRead More →

Ecco un altro suggerimento per fare fotografia utilizzando cose che tutti noi abbiamo normalmente in casa: fotografare le bolle d’acqua… Costruire il set fotografico “fai da te” In questo caso abbiamo bisogno solo di un bicchiere o di una bacinella in vetro, un goccio di acqua, un filo di olio e, volendo, del sapone liquido per i piatti. Come sfondo potete utilizzare di tutto: cartoncini bianchi, neri o colorati, riviste o giornali, tovaglie, carte da regalo, ecc. Versate uno per volta i liquidi nella bacinella; vi suggerisco di non superare il mezzo centimetro di spessore. Appoggiate la bacinella su un piano e inseritevi sotto lo sfondo scelto. Adesso mescolate lentamente il tutto con un cucchiaino da caffè fino a quando non vedreteRead More →

Ovviamente esistono diversi metodi per catturare un “tramonto perfetto“. Questo post vuole solo darvi qualche consiglio per partire col piede giusto, anche avendo a disposizione solo un’attrezzatura di base. Attrezzatura Non c’è da dire molto: fotocamera e cavalletto. Tutto qua. Se non avete ancora acquistato un cavalletto, potete avvalervi di un altro supporto (anche “fai da te”) per stabilizzare la fotocamera. Per avere un buon risultato, soprattutto come nitidezza, è infatti importante che la fotocamera sia ben piazzata e che rimanga perfettamente immobile durante lo scatto. E come obiettivo? Per iniziare va benissimo un classico 18-55mm; quindi anche qui non abbiamo grosse pretese. Ovviamente esistono anche ottiche più adatte a questo tipo di fotografia. In particolare, per la fotografia diRead More →

Oggi parliamo di un altro classico: fotografare il fumo. Per farlo esistono come sempre molte tecniche più o meno evolute; per fare questa foto ad esempio io ho utilizzato un set fotografico “fai da te” con solamente un flash aggiuntivo. Vediamo allora in dettaglio cosa occorre per eseguire uno scatto di questo tipo, partendo ovviamente proprio dal set fotografico; quello che ho utilizzato io è questo che vedete qui sotto. Come si intuisce, è abbastanza “arrangiato”, ma ha comunque svolto bene il suo compito! Occorrente per il set fotografico la fotocamera deve essere posizionata obbligatoriamente sul cavalletto come ottica io ho usato un 100mm Macro in quanto aiuta a definire i dettagli, ma va bene anche una lente standard, nonRead More →

Dagli inizi di Dicembre si entra ufficialmente nello spirito natalizio… e per farlo al meglio si addobba la casa e ovviamente l’albero di Natale, riempiendolo di colori e luci lampeggianti. Ma noi sappiamo che ogni occasione è buona per fare fotografia. E allora ecco qualche scatto che ho fatto usando le luci del nostro albero come sfondo, creando così il classico effetto bokeh. Come avrete notato, le luci sullo sfondo sono a forma di stella… non è un ritocco fatto in Photoshop ma un semplice “trucco” utilizzato in fase di scatto. Una spiegazione di cosa sia il bokeh e di come dare forma alle luci di sfondo, la trovate a questi link: – bokeh personalizzato – sfruttare l’effetto bokeh –Read More →

Fino ad oggi per fotografare la luna non ho mai avuto a disposizione ottiche che andassero oltre i 200mm. Quindi, appena ho avuto in mano un Canon EF 100-400mm f/4.5-5.6 L IS USM, ho messo subito la fotocamera sul cavalletto in attesa della notte. In queste sere la luna è crescente e ormai è quasi piena… Forse non è proprio il momento adatto per fotografarla, ma la voglia di provare era troppa! Quindi ecco la foto che ho fatto. In realtà l’ho ritagliata un po’ perchè, anche utilizzando un 400mm, la luna risulta sempre abbastanza lontana e la foto rende meno. Per correttezza ecco la foto originale. Infine un ritaglio della foto con lo zoom al 100% per controllare laRead More →

Abbiamo già parlato dell’effetto bokeh in questo mio precedente post. Oggi vediamo in dettaglio come realizzarlo; in pratica capiremo come scattare una foto come quella che vedete qui a sinistra.   Ottiche da utilizzare Non ci sono obiettivi specifici per questa tecnica fotografia. Possiamo usare un super zoom come un 50mm. Ovviamente ci sono delle limitazioni. Con un 50mm dovremmo stare molto vicini al soggetto e quindi necessiteremo di una grande apertura di diaframma (almeno f/1.8) per creare l’effetto sfocato sullo sfondo. Con un obiettivo zoom (Es. 200mm), staremo invece più lontani dal soggetto e potremo utilizzare diaframmi un po’ più chiusi (es. f/6.3) in quanto l’effetto dello sfocato verrà dato dalla distanza tra fotocamera, soggetto in primo piano e sfondo.Read More →

1. PREMESSA Per ottenere il massimo della nitidezza dalle vostre immagini, l’utilizzo del treppiedi è fondamentale, se non obbligatorio. Nonostante questo, essendo il cavalletto un accessorio ingombrante e a volte anche molto pesante da portarsi dietro, tendenzialmente non lo si utilizza quasi mai. E spesso questo è uno sbaglio. Ora, non voglio certo che vi precipitiate subito a comprarne uno; non è detto che faccia al caso vostro. Quindi cerchiamo prima di approfondire e capire meglio l’argomento. 2. EVITARE IL MOSSO E IL MICRO-MOSSO Evitare il mosso è forse la principale funzionalità di un treppiede. In questo mio precedente post ho parlato di come evitarlo anche scattando a mano libera ma, se ne abbiamo la possibilità, l’utilizzo del cavalletto risulterà assai più efficace.Read More →

Cos’è il mosso Il mosso in fotografia non è altro che un difetto di nitidezza nell’immagine dovuto al movimento del soggetto fotografato, del fotografo (o di entrambi) durante lo scatto. Una foto può essere totalmente mossa o anche solo parzialmente. Generalmente, nel primo caso, la foto risulterà sbagliata in quanto nessun elemento risulterà nitido e ben decifrabile. Nel secondo caso invece (mosso parziale), la foto potrebbe anche risultare corretta, in quanto avremo un riferimento statico e un elemento “mosso”, che però darà il senso del movimento all’immagine. In generale (e molto sommariamente), potremmo intendere come corretta una foto dove c’è la totale assenza di mosso negli elementi statici dell’immagine. In pratica, ciò che nella realtà è fermo (ad esempio colline, case,Read More →

Con un semplice cavetto e una App è possibile trasformare il proprio iPhone, iPod Touch o iPad in un controllo remoto per fotocamere reflex digitali (DSLR). Non solo. Il vostro iPhone potrà funzionare anche come timer di scatto multiplo e come trigger sonoro. La App ioShutter è attualmente disponibile in versione “Lite” gratuita e “Pro” a $9.99. Qui potete trovare un articolo (in inglese) che descrive in dettaglio tutte le caratteristiche di questa App, evidenziano le differenze fra la versione gratuita e quella a pagamento: http://ianpack.blogspot.it/2012/05/ioshutter-camera-remote.html Il cavo invece è disponibile nelle versioni per fotocamere Canon, Pentax, Contax, Samsung e Hasselblad; ma sembra che presto uscirà anche la versione per fotocamere Nikon. Questo accessorio lo trovate anche su Photojojo al prezzo di $70.00:Read More →