Contrariamente a quanto si possa pensare, questo strumento di Lightroom non è uno strumento per il fotoritocco, ma bensì un potente aiuto per eseguire operazioni ripetitive su più immagini. Un classico esempio potrebbe essere quello di dover assegnare la stessa parola chiave a più foto. Ovviamente ci sono diversi modi per farlo, ma uno dei più rapiti ritengo sia proprio quello di usare lo strumento “Pittore“. Questa funzione è rappresentata da una bomboletta spray presente nella barra degli strumenti della griglia (se non vedete la barra premete il tasto “T” in visualizzazione Libreria). Attivando questo pulsante avremo la possibilità di scegliere quale caratteristica applicare alle nostre foto: in questo caso scegliamo “Parole chiave“, ma come si vede qui sotto ce neRead More →

A ognuno il suo backup! Partiamo subito dal presupposto che (ahimè!)  è praticamente impossibile proteggere al 100% le nostre foto. Non per nulla si dice che il mondo dei fotografi sia diviso in due: quelli che hanno perso delle foto e quelli che le perderanno!  Diciamo però che possiamo partire con l’essere ad alto rischio di perdita dei dati, passando a un rischio medio, fino ad arrivare a un rischio molto basso. E ovviamente in questo caso la prima domanda da porsi è: “Quanti soldi e quanto tempo voglio spendere per mettere al sicuro le mie foto?” Configurazione minima del PC (Windows/Mac) Per diletto | Fotografie di famiglia e vacanze Tenete le foto su un disco esterno e lavorate direttamente su quello. Il lavoroRead More →

GIMP (GNU Image Manipulation Program) è un software gratuito di elaborazione delle immagini, disponibile per Windows, Mac e Linux. Da quello che si sente in giro, viene decisamente snobbato da chi già lavora con Photoshop (PS) ritenendolo un prodotto di molto inferiore o addirittura nemmeno paragonabile a quest’ultimo, senza però menzionare il fatto che spesso chi lo dice utilizza una copia pirata del software di Adobe! Se si dedicasse un po’ più di tempo ad analizzare GIMP (si legge “ghimp”) in realtà si scoprirebbe subito che ciò che normalmente un fotografo amatoriale esegue in PS lo si ritrova facilmente anche qui, con il vantaggio di non dover spendere soldi in abbonamenti o di doversi scaricare software pirata, crack, ecc. conRead More →

Fotografo rimuove cellulari e tablet dalle sue foto, questo è ciò che rimane.
Il fotografo Eric Pickersgill è stato ispirato da ciò che ha notato una mattina entrando in un bar di New York: accanto al suo tavolo c’era una famiglia dove tutti erano intenti a giocare con il proprio smartphone. Tranne la madre, rimasta sola nel mondo reale. […]Read More →

Ormai ci siamo abituati a maneggiare apparecchiature tecnologiche di valore consistente con una certa (a volte decisamente troppa) disinvoltura. Ecco allora qualche consiglio per evitare o, meglio, diminuire il rischio che accadano spiacevoli incidenti alla vostra fotocamera digitale. 1) Ricordarsi di spegnere la fotocamera prima di collegare o rimuovere un accessorio Prima di cambiare obiettivo, rimuovere la memory card, ma anche collegare o scollegare il flash o qualsiasi altro tipo di accessorio, è bene ricordarsi sempre di spegnere la fotocamera. Questo perché, qualsiasi intoppo possa avvenire durante l’operazione, è molto meno probabile che arrechi danni alla fotocamera se questa è spenta. 2) Rimuovi la batteria se sai che non userai la fotocamera per un lungo periodo Questa precauzione vale in generale per tutte le apparecchiature alimentate a batteria. Le batterieRead More →

Ecco la nuova arrivata di casa Nikon. La Nikon DF è una reflex digitale dal look vintage, ma con le caratteristiche di una DSLR di lusso: ISO da 50 a 204.800, raffica da 5,5 scatti al secondo, 39 punti di messa a fuoco e supporto dei vecchi obiettivi senza AI (cioè quelli prodotti anche dal 1959!). Aspetto retrò, nessun flash incorporato e nessuna modalità video, la Nikon DF nasce come fotocamera per i “puristi” della fotografia, per gli amanti dello scatto in manuale. Review (in italiano): http://www.reflex.it/nikon-df-il-controllo-umano-della-reflex/ Review (in inglese): http://www.photographyblog.com/news/nikon_df_hands_on_review/ Scatti di esempio (ufficiali): http://imaging.nikon.com/lineup/dslr/df/sample.htm Comparazione con la Nikon D800: http://www.cameraegg.org/nikon-df-vs-sony-a7-a7r-vs-nikon-d800-specs-size-comparison/Read More →

Cos’è Replichrome? Sostanzialmente si tratta di un plug-in per Lightroom e Adobe Camera Raw, disponibile sia per Mac che per Windows, specializzato nel replicare nelle vostre foto digitali gli effetti che si avevano utilizzando la pellicola. Utilizzo Una volta installato Replichrome, vi troverete subito i diversi preset a disposizione in Lightroom. Vi basterà quindi scegliere la foto da modificare e cliccare su uno dei preset per ottenere l’effetto desiderato, come ad esempio un classico bianco e nero Kodak BW 800N. Ovviamente, se tra i preset non trovate la soluzione di vostro gradimento, potrete sempre rimettere mano alla foto utilizzando i classici strumenti messi a disposizione da Lightroom. Altre informazioni Elenco di tutte le pellicole simulate: http://www.gettotallyrad.com/replichrome/breakdown/ Costo: $99.00 Recensione (in inglese): http://www.photographyblog.com/reviews/replichrome_review/ Sito ufficiale: http://www.gettotallyrad.com/replichrome/Read More →

A causa di conflitti a livello mondiale con l’attuale nome, la società svedese che ha introdotto la fotocamera Memoto, ha annunciato il cambio societario e il nuovo nome per il brand: Narrative. E la fotocamera di esordio della nuova società è appunto la Narrative clip, la nuova fotocamera “indossabile” che sarà disponibile dal 1° Novembre 2013. Ricorda ogni momento Narrative clip è una piccola telecamera dotata di GPS che, grazie alle sue piccole dimensioni e al suo ridottissimo peso, è possibile “indossare” utilizzando la clip in dotazione. Si tratta di un nuovo tipo di fotocamera digitale, totalmente automatizzata e quindi priva di qualsiasi controllo o menu. Le foto vengono invece scattate automaticamente dalla fotocamera stessa, con il ritmo di circa due foto al minutoRead More →

Triggertrap Mobile Ecco un interessante accessorio che permette il collegamento della fotocamera allo smartphone e che, unito all’utilizzo dell’omonima applicazione gratuita Triggertrap (disponibile sia per Android che per iPhone), consente di utilizzare quest’ultimo come telecomando per lo scatto remoto. Triggertrap Mobile collega smartphone e fotocamera tramite un cavo dotato di un jack da inserire nella presa delle cuffie del telefono e un altro da inserire nella presa “trigger” della reflex (quella dove si inserisce il normale telecomando remoto). E’ importante quindi selezionare il modello con il cavo compatibile con la propria fotocamera! Inoltre assicuratevi di acquistare la versione 2, cioè quella con il cavo rosso (è quella più nuova e compatibile con Android). La cosa interessante è che attualmente Triggertrap Mobile èRead More →