Abbiamo già accennato all’utilizzo del formato DNG al posto del RAW. Oggi vi propongo un video che spiega in dettaglio come la nuova versione di Lightroom utilizzi al meglio questo formato. Vi ricordo che, a differenza del RAW, il DNG è un formato “aperto“, quindi  non vincolato alle scelte delle aziende produttrici di fotocamere. Il principale vantaggio di utilizzare un formato aperto al posto di uno proprietario, è quello di avere una ragionevole garanzia che, con il passare del tempo, i nostri file non “invecchino” e che il formato con il quale sono stati salvati non diventi obsoleto; cioè che fra qualche anno non venga più supportato dai software di elaborazione delle immagini e magari nemmeno dagli stessi produttori. Il che potrebbe voler dire che saremmoRead More →

Intanto facciamo subito chiarezza su questi due formati. Il RAW è forse quello che conoscete meglio in quanto è quello usato dalla vostra fotocamera per salvare le immagini sulla scheda di memoria (file di tipo CR2 o NEF). E’ anche detto formato “grezzo” (tradotto appunto dall’inglese “raw”) in quanto contiene tutte le informazioni della foto scattata, salvate senza aver subito alcuna elaborazione. Questo in realtà non è proprio esatto, ma per ora prendiamolo per buono così. Il formato DNG (Digital Negative) è invece stato creato da Adobe ed è sostanzialmente anch’esso un formato grezzo, ma con delle caratteristiche alquanto diverse rispetto al RAW. 1 | Formato aperto Il principale problema dei file RAW è che non sono standard e di conseguenzaRead More →