Oggi vi voglio parlare di un amico. Massimiliano è un architetto pratese appassionato di fotografia che si è avvicinato ad essa anche grazie a uno zio fotografo e all’esperienza passata lavorando in negozi di fotografia e come fotografo di cerimonie e matrimoni. A un certo momento però, dopo altre esperienze legate al mondo della fotografia, improvvisamente tutto è finito, sostituendo alla fotografia il lavoro e la famiglia. Poi, nel 2017, incontra per caso “Il Bacchino”, il prestigioso Fotoclub di cui anche io faccio parte e dove ovviamente ci siamo conosciuti. Da lì incomincia a scoprire nuove tecniche fotografiche, affronta il passaggio dall’analogico al digitale, ma soprattutto fa “amicizia” con la Street Photography. Comincia allora a frequentare corsi, workshop, e aRead More →

1) Cavalletto obbligatorio Data la distanza ravvicinata e il tipo di soggetto ripreso, nella fotografia macro l’utilizzo del cavalletto è davvero obbligatorio. E non solo per tenere immobile la fotocamera in fase di scatto ma anche perchè, una volta individuato il soggetto, spesso si dovrà attendere molto prima di trovare lo scatto giusto.   2) Lavorare in priorità di diaframma Come nei ritratti, anche nella macro lo sfondo sfuocato è un elemento che ci aiuta molto a mettere in risalto il nostro soggetto. Per avere un piacevole effetto bokeh possiamo lavorare alla massima apertura possibile, cosa che ci aiuterà anche ad avere tempi di scatto più rapidi. Chi non avesse praticità con la fotocamera e non se la sentisse di lavorare totalmente inRead More →

Ecco un altro interessante accessorio per chi non si vuole portare dietro sempre uno zaino o una borsa. Con questo semplice gancio da attaccare alla cintura potrete infatti portarvi dietro uno o più accessori, come ad esempio il Flash, senza aver bisogno di altro. Il sistema è molto semplice e leggero, a sgancio rapido e di pochissimo ingombro. Ricalca infatti il suo “fratello maggiore” nato per agganciare le vostre reflex e ne eredita l’affidabilità e la sicurezza. Questa versione è composta da due pezzi: la clip da agganciare alla vostra cintura (o se preferita a una cintura professionale che trovate sempre sul sito) e il cinturino a strappo con cui “avvolgere” i vostri accessori e che permette l’aggancio alla clip. DireiRead More →

Si chiama Gary Fong Lightsphere ed è un diffusore flash di forma circolare che promette di dare il meglio di sè nelle foto di ritratto. In realtà si tratta semplicemente di un cono in gomma morbida al quale si possono applicare diversi accessori per direzionare e colorare la luce a nostro piacimento. Il vantaggio di questo diffusore è che risulta compatibile con la maggior parte dei flash esterni ed inoltre è praticamente indistruttibile. Questo modello costa $59.95, (che secondo me non è poco) ma se si cercano modelli simili di altre marche, se ne trova anche di più economici. Infine, ecco un video esplicativo del prodotto: Sito del produttore: http://www.garyfongestore.com/Read More →

Tipologie Contrariamente a quanto si spossa pensare, il paraluce è un accessorio fondamentale in fotografia. Solitamente fatto di plastica e di forma conica, si applica nella parte anteriore dell’obiettivo per evitare  l’ingresso di luce “parassita” che potrebbe rendere l’immagine velata o generare in essa riflessi non voluti (flare). Una volta applicato alla lente, ha anche la funzione di proteggere l’obiettivo da eventuali piccoli urti. Ne esistono molteplici tipologie, di svariate forme e dimensioni, ma i più diffusi sono sostanzialmente due: a petalo (vedi figure 1 e 2) e a cono (vedi figure 3 e 4). Come si può notare, anche se di stessa tipologia, il paraluce può variare di dimensione, sia in lunghezza che in diametro. Se ne deduce facilmente che questo accessorio nonRead More →

Manfrotto ha da poco lanciato una nuova linea di illuminatori LED a luce continua e flash. In particolare il modello Maxima-84 Hybrid+ è il più potente fra questi e, da quanto ho capito, anche l’unico in grado di funzionare sia come luce continua (per riprese video) sia come flash esterno di una fotocamera. Il Maxima è compatibile con tutte le fotocamere reflex presenti sul mercato; si monta infatti con un apposito attacco e può essere posizionato sia orizzontalmente che verticalmente. La funzione flash è attivata da un cavo sincro e la sua potenza viene data come quattro volte superiore al massimo output di luce continua, anche se il valore del numero guida di 2.5 non è molto. In pratica sembra essere l’ideale per riprese ravvicinate,Read More →

Solitamente i flash ad anello sono utilizzati nella fotografia macro. Questo flash però è diverso, più ampio e regolabile. La sua forma e il suo posizionamento intorno all’obiettivo, aiutano a diminuire ombre, macchie e rughe, rendendo superfluo l’utilizzo di un diffusore. Tutto questo, unito alla sua luce a led morbida e diffusa, lo rendono adatto alle foto di ritratto e still life. Una parte innovativa del LitePad sta anche nel suo attacco per il montaggio alla fotocamera, che permette di regolarne la posizione in direzione orizzontale e verticale, così da poterlo posizionare in modo che l’obiettivo sia sempre al centro del lampo di luce emesso. Inoltre il LitePad è dotato di magneti posteriori per facilitare e velocizzare le manovre di montaggio e smontaggio. Infine, sono disponibiliRead More →

Quando ci troviamo a scattare in ambienti chiusi, come ad esempio in uno studio fotografico, il posizionamento delle luci è fondamentale; da questo spesso dipende la buona riuscita o meno dello scatto. Ma la stessa cosa vale anche se decidiamo di allestire un set fotografico “casalingo”. Partiamo dal primo caso. In questi video tutorial vengono illustrate alcune tecniche di illuminazione utilizzate nelle fotografie di ritratto in studio. Anche se non masticate bene l’inglese, date un’occhiata anche al secondo video; le immagini descrivono meglio delle parole le varie tecniche adottate… Tutorial in Italiano Tutorial in Inglese: _________________________________________________________ In questo ultimo video riporto invece una tecnica di base che comprende esclusivamente una singola fonte di luce. Non è sicuramente il massimo, ma pensoRead More →

Quando serve il controllo remoto del flash Il poter controllare da remoto uno o più flash serve sia in studio che all’aperto. Ci permette infatti di poter orientare le luci flash a nostro piacimento, senza doverle per forza montare sulla slitta della fotocamera. Di conseguenza potremo evitare di “sparare” il lampo di luce direttamente sul soggetto, ma bensì di indirizzarlo in modo più mirato in una o più aree specifiche della scena. Con quali fotocamere è possibile utilizzare il controllo remoto Da sempre le fotocamere reflex Nikon sono in grado di comandare un flash (compatibile) da remoto. Canon ha invece scelto di utilizzare appositi trasmettitori, chiamati trigger, da montare al posto del flash. Di recente però anche Canon ha cambiato stradaRead More →

Il problema è quello di trasferire in file digitale delle foto che abbiamo solo sotto forma di negativo analogico. Non diapositiva, proprio la classica striscia del negativo. Ovviamente ci potremmo anche rivolgere a un laboratorio specializzato ma facendo da soli potremmo ottenere un risultato che più ci soddisfa, magari anche risparmiando qualche soldo. Il suggerimento di Paulo Ricca è quello di non utilizzare uno scanner per negativi, in quanto quelli di buona qualità costano molto e, se il nostro problema è quello di digitalizzare solo poche foto, allora non conviene di certo acquistarlo. Allora come si può fare? PREPARAZIONE La tecnica, in poche parole, è quella di fotografare il negativo con la nostra reflex e poi di elaborarlo in Photoshop (o inRead More →