Ecco un altro suggerimento per fare fotografia utilizzando cose che tutti noi abbiamo normalmente in casa: fotografare le bolle d’acqua… Costruire il set fotografico “fai da te” In questo caso abbiamo bisogno solo di un bicchiere o di una bacinella in vetro, un goccio di acqua, un filo di olio e, volendo, del sapone liquido per i piatti. Come sfondo potete utilizzare di tutto: cartoncini bianchi, neri o colorati, riviste o giornali, tovaglie, carte da regalo, ecc. Versate uno per volta i liquidi nella bacinella; vi suggerisco di non superare il mezzo centimetro di spessore. Appoggiate la bacinella su un piano e inseritevi sotto lo sfondo scelto. Adesso mescolate lentamente il tutto con un cucchiaino da caffè fino a quando non vedreteRead More →

Solitamente i flash ad anello sono utilizzati nella fotografia macro. Questo flash però è diverso, più ampio e regolabile. La sua forma e il suo posizionamento intorno all’obiettivo, aiutano a diminuire ombre, macchie e rughe, rendendo superfluo l’utilizzo di un diffusore. Tutto questo, unito alla sua luce a led morbida e diffusa, lo rendono adatto alle foto di ritratto e still life. Una parte innovativa del LitePad sta anche nel suo attacco per il montaggio alla fotocamera, che permette di regolarne la posizione in direzione orizzontale e verticale, così da poterlo posizionare in modo che l’obiettivo sia sempre al centro del lampo di luce emesso. Inoltre il LitePad è dotato di magneti posteriori per facilitare e velocizzare le manovre di montaggio e smontaggio. Infine, sono disponibiliRead More →

Nella foto qui a sinistra vediamo un esempio di “Light Painting” (foto di Giò Tarantini). La tecnica denominata “Bullet Time” invece consiste nel circondare il soggetto da fotografare con più macchine fotografiche, le quali eseguiranno poi uno scatto tutte nel medesimo istante o in sequenza. Una volta scattate le foto, queste verranno montate in un video “timelapse“. Ovviamente esistono supporti appositi e di varie forme per montare più fotocamere e posizionarle intorno a un soggetto in modo omogeneo. Capite bene che questa tecnica, dato che ci vogliono come minimo più fotocamere e almeno un supporto dedicato, non è certo tra le più economiche da sperimentare!  Però guardate cosa è riuscito a fare Richard Kendall unendo questa tecnica con quella della “Light Painting“.Read More →

Mi ero già cimentato nel fotografare la frutta, sempre abbinata all’acqua (vedi: Acqua e Frutta da… fotografare!). Questa volta però, ispirandomi a un articolo letto su una rivista specializzata, mi sono dilettato nel “congelamento“. Partita come semplice spunto fotografico, la cosa mi è piaciuta a tal punto che ci ho realizzato un piccolo portfolio intitolato Frozen. Ma andiamo per gradi e vediamo intanto quali sono gli strumenti necessari per installare un mini set fotografico “fai da te” (DIY) per realizzare questo tipo di scatti. In questo caso abbiamo fortuna, in quanto l’attrezzatura necessaria è davvero minima. Si scatta con luce naturale (no flash) e i tempi di scatto possono essere anche rapidi quindi, volendo, non serve nemmeno il cavalletto (anche seRead More →

Fotografare il cibo è sicuramente una delle mode del momento. Un misto tra still life e macro, da genere fotografico di nicchia, riservato a pubblicitari e riviste di settore, si è espansa a tal punto che ha letteralmente invaso la rete e tutti gli altri media. Tutto questo ovviamente grazie all’arrivo della fotografia digitale e al diffondersi dei blog, che trattano spesso l’argomento “cibo”, molto caro a noi italiani (e non solo a noi!). Indi per cui… ho voluto sperimentare anche io… e allora ecco un paio di uova sode tutte per voi! Ok, non è il mio genere. Lo sapevo a priori. Quindi ecco degli esempi degni di questo nome: li potete trovare in rete, ovviamente, soprattutto sui social comeRead More →

Vi ho parlato in un mio precedente post cosa si intende per Tilt-Shift e di come questo effetto si possa ottenere con costosi obiettivi specifici per la fotografia architettonica (decentrabili e basculanti) o con un elaborato processo di post produzione in Photoshop. Da oggi però esiste una terza possibilità: si chiama TiltShift Generator ed è un software, economico ma non gratuito, che permette di ottenere questo effetto in modo molto semplice e intuitivo. Per ora è disponibile solo per Windows, in versione demo di 30gg., o a partire da $49,95. Ecco un esempio di quello che può fare. Link al sito del produttore: http://www.tiltshiftgenerator.com/Read More →

Ci sono posti che quando li vedi ti rimangono nel cuore: Civita di Bagnoregio è sicuramente uno di questi. In un mio prossimo post vi farò vedere di cosa sto parlando. Oggi però mi voglio dedicare alla signora Sandra, titolare del B&B “del Prato” a Bagnoregio, perchè ha fatto in modo che ci potessimo godere al massimo questi due giorni di vacanza. Un posto di per sé può essere il più bello del mondo, ma se dove alloggi non ti trovi bene, il tuo ricordo di quel posto ne risentirà molto. Ecco, se volete che il vostro ricordo di Civita di Bagnoregio sia il più bello possibile, andate ospiti in questo suggestivo B&B che si trova nel centro storico, in un piccoloRead More →

Fuori è freddo e tira un forte vento gelido… cosa fare di meglio in casa se non prepararsi una bella tazza di cioccolata calda (in “still life“)? E poi con questi cubi da immergere direttamente nel latte caldo è anche facile, veloce e divertente! Voi che dite… fondente… al latte… o magari tutti e due! Per fare queste foto non ho utilizzato Flash, ma solo il cavalletto. Ecco in dettaglio i dati di scatto: – Fotcamera Canon EOS 7D – Obbiettivo Canon EF 24-70mm f/2.8 L USM a 55mm – Tempo di scatto 1/20s – Diaframma f/2.8 – ISO 100 Ah, dimenticavo la cosa più importante… i due cubi di cioccolato sono della Cioccolateria Artigianale “DonaMalina” Corte Pacinotti – ViaRead More →

Intanto cos’è uno snoot? E’ un accessorio da montare su luci fisse o flash per simulare un effetto “spot”, cioè una luce diretta e concentrata sul soggetto. Si usa molto spesso nelle foto di ritratto (vedi foto sotto), ma anche in altri campi come ad esempio lo still life.  Ha normalmente la forma di un cono e può essere corredato anche di filtri colorati. Come abbiamo visto per il diffusore flash, oltre a comprare l’accessorio originale, ci possiamo divertire a costruirne uno molto simile da noi, risparmiando così qualche soldo… Ecco un paio di esempi.   Qui si utilizza un cartoncino nero… Qui invece, udite udite, un tubo di patatine Pringles!Read More →