Utilizzo delle linee nella composizione fotografica

Le linee, se utilizzate correttamente, aiutano in modo davvero significativo la composizione fotografica. E risultano anche un metodo molto efficace per aumentare in modo significativo l’impatto delle proprie immagini. Le linee, infatti, possono condurre l’occhio attraverso la fotografia stessa, facendo rimanere l’attenzione dello spettatore concentrata sull’immagine.

1381857_524452534314485_684687833_n

Esistono sostanzialmente quattro metodi di utilizzo delle linee: orizzontali, verticali, diagonali e irregolari.

Linee orizzontali

Le linee orizzontali tendono ad indicare un senso di uniformità e costanza. Questo tipo di composizione è utilizzata quando si vuole comunicare un senso di eternità o comunque di mancanza di cambiamenti in un’immagine, come se si fosse fermato il tempo. Inoltre, questo tipo di linee, possono servire anche a fornire un contrasto con le eventuali parti in movimento presenti nella foto.

IMG_4143

Linee verticali

Anche le linee verticali hanno la caratteristica di trasmettere una sensazione di stabilità molto simile a quelle orizzontali, ma in più possono dare una maggiore sensazione di pace e tranquillità. Questo tipo di linee le troviamo di frequente sia nei paesaggi urbani (pali della luce, palazzi) che in natura (pareti rocciose o alberi).

IMG_0717

IMG_6053

Le diagonali

Al contrario delle precedenti, le linee diagonali trasmettono invece un senso di dinamicità e azione. Per questo sono forse le più efficaci. Sono in grado di catturare l’attenzione di chi le guarda e di farlo viaggiare all’interno dell’immagine fino a fargli raggiungere il punto di maggiore interesse dello scatto. Queste linee possono essere realizzate sfruttando strade, binari, marciapiedi, corsi d’acqua, ombre o magari anche i colori.

sfondo (8)

sfondo (21)

sfondo (17)

Linee irregolari

Infine abbiamo le linee irregolari, le più difficili da utilizzare. Queste linee infatti trasmettono già di per sé un senso di disordine quindi, se mal utilizzate, non faranno altro che generare confusione nella foto e in chi la sta guardando. C’è da dire che spesso questo utilizzo è voluto, magari proprio per creare volontariamente una sensazione di disagio in chi sta guardando. Ma fate molta attenzione perchè è molto più facile cadere nel primo caso che nel secondo!

sfondo (18)Conclusioni

Come avrete capito, l’utilizzo delle linee in fotografia, oltre ad aiutare nella composizione di una immagine, può contribuire anche a trasmettere uno stato d’animo in chi sta guardando. E’ importante anche capire che, quando si utilizzano le linee per dirigere l’attenzione dello spettatore, si devono seguire due importanti regole: fare in modo che le linee puntino sempre verso il soggetto principale della foto e che non dirigano mai l’occhio verso un punto al di fuori dell’immagine. Il secondo punto è molto importante in quanto indebolisce molto l’immagine e può causare la perdita di interesse del nostro spettatore.

Facebooktwitterpinterestlinkedintumblr